Home

PETIZIONE X I FERROVIERI

Dettagli

E' in atto una raccolta di firme per modificare un errore (ammesso persino dal governo) sulla riforma Fornero a danno del personale che opera sui treni. Fino all'arrivo del governo Monti, tale personale andava in pensione a 58 anni con 37 di contributi e ciò non in funzione di un regalo ma di un riconoscimento del disagio di tutta una vita. L'essere soggetti a turni che cambiano continuamente orario, mangiando e dormendo quando e dove si può ed il lavorare su un mezzo continuamente in movimento, produce problemi di salute non comuni al resto della popolazione. Occorre sapere che l'aspettativa di vita attuale di un macchinista è di 64,5 anni. Come si può allora pensare di mandarlo in pensione a 67 e oltre? Il restante personale di bordo non ha vita migliore.

D'altronde pare del tutto ragionevole che anche la sicurezza dell'esercizio e dell'utenza venga affidata a persone che siano in condizioni di salute che garantiscano la tempestività di un intervento.

Per tale ragione invitiamo a firmare e far firmare la petizione al link  https://www.change.org/it/petizioni/giorgio-napolitano-approvate-subito-la-proposta-di-legge-224-per-correggere-l-assurdo-errore-di-una-parola-nella-legge-fornero-che-fa-lavorare-i-macchinisti-fino-a-67-anni-pur-avendo-una-aspettativa-di-vita-di-65-anni

 

   
© ALLROUNDER