Autore: Domenico Gattuso

Aiutiamo Danilo!

Ricorderete la triste vicenda della ragazza cinese che, nel tentativo di raggiungere i due balordi che la avevano appena derubata, nei pressi della stazione ferroviaria di Tor Sapienza (Roma), inavvertitamente si ritrovò a percorrere i binari e finì sotto un treno regionale rimanendo uccisa. A distanza di tempo, alcuni operai che lavoravano nei pressi, ma non per conto Ferrovie, testimoniarono che pochi minuti prima dell’investimento avevano sentito un treno in transito fischiare. Le indagini si concentrarono sul treno regionale condotto dal macchinista Danilo Mascelloni di Roma. Gli inquirenti dedussero che egli doveva aver visto la ragazza vicina ai binari...

Read More

Riflessioni sulle infrastrutture ferroviarie liguri dopo la tragedia del Ponte Morandi

di Roberto Borri – Nel numero di domenica 23 settembre 2018, a pagina 7, 36, 39, 42 e 45, compaiono altrettanti articoli riguardanti il mondo dei Trasporti, sui quali mi è gradito esprimere alcune considerazioni. La recente tragedia di Genova dovrebbe far riflettere sulla scellerata decisione, compiuta a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, di trasferire su gomma la quasi totalità dei viaggi di persone e di merci, con risultati sotto gli occhi di tutti: code, ingorghi, inquinamento, spreco di energia, personale che potrebbe essere più utilmente impiegato altrove, il tutto su strutture, come il...

Read More

Appunti piemontesi: breve disamina deli interventi immediatamente attuabili dalla Regione Piemonte

Preambolo L’attuale sistema gestionale del sistema ferroviario regionale addossa alle Regioni una grande responsabilità e la necessità di prendere decisioni che spesso esulano dai confini del loro elettorato: a causa della configurazione della rete italiana e degli stessi flussi di viaggiatori è impossibile disegnare confini di competenza gestionale della rete che coincidano con quelli degli enti territoriali. Non tutti i dirigenti politici e tecnici delle regioni italiane, però, paiono rendersi conto della responsabilità che hanno e prendono decisioni affrettate o semplicemente superficiali e in taluni casi non ne prendono. Ci sono decisioni che necessitano di importanti valutazioni per essere...

Read More

Lettera di una pendolare calabrese

Salve, sono Mariagrazia Raffaelli, una cittadina calabrese, ho deciso di scrivere perché testimone impotente di una realtà che ritengo vergognosa! La mia coscienza mi impone, per quanto in mio potere, di far conoscere la realtà di chi è costretto a vivere, passare ed organizzare la propria vita dipendendo da fortuite “coincidenze”: i pendolari ! Sono stata testimone di una realtà, forse a voi sconosciuta, che mi ha emotivamente coinvolta e talmente indignata e a cui non posso non dare voce. E se sono molto indignata io, dovreste esserlo,  a maggior ragione, voi che ci governate. Mi spiego meglio:  giorno 3 novembre...

Read More

L’amaro verdismo delle ciclovie sulle strade ferrate secondarie

di Andrea Spinosa (Responsabile tecnico di Cityrailways) L’approccio verdista con il quale molti amministratori presentano la riconversione di ferrovie secondarie in itinerari ciclopedonali nasconde una delle più grandi debolezze del nostro Paese. Fermo restando che ogni linea secondaria e ogni tratta di ciascuna linea ha una storia a sé e non sempre le ragioni che hanno portato alla loro realizzazione più di un secolo abbiano ragione di essere ancora oggi c’è un aspetto che si ripete ad ogni festosa inaugurazione. Quello che si cela dietro un velo di apparente ecologismo è il funerale di un pezzo di trasporto pubblico...

Read More